Breve storia della carta

BREVE STORIA DELLA CARTA, In Cina, nell’anno 105 d.c., un importante personaggio della corte imperiale Ts’ai Lun, fece un’acuta osservazione ed ebbe la giusta intuizione.
Seduto sui bordi di un ruscello guardava una donna che faceva il bucato. Qualche metro più a valle, in un’ansa, sulla superficie si era formato un sottile strato di fibre perse dai panni. Provò a toccarlo ma subito il movimento dell’acqua disunì le fibre, poi pensò di sollevarlo con una reticella molto stretta e la fibre rimasero unite. Fece seccare al sole questo strato e ne venne fuori un piccolo foglio, liscio, morbido, resistente e candido.
La carta a Fabriano:
Intorno al 1200 a Fabriamo iniziarono, fra i primi in Europa, a fabbricare la carta.
La carta di Fabriano divenne molto presto famosa per le importanti innovazioni che i mastri cartai Fabrianesi apportarono alla produzione e che ne asaltarono la qualità, invenzioni come la collatura che la resero scrivibile e duratura nel tempo, la standardizzazione dei formati e sopratutto la filigrana hanno dato alla produzione Fabrianese la notorietà di cui ancora oggi gode in tutto il mondo.

Il mastro cartaio Sandro Tiberi ha raccolto la tradizione che identifica Fabriano come ” La città della carta “.
Nel suo laboratorio si fabbrica carta in maniera completamente artigianale. ogni foglio è fatto a mano, al tino, utilizzando materie prime selezionate, garantendo così i massimi standard di qualità e durata.
Con l’esperienza e l’abilità artistica vengono realizzati, fogli di carta fine arte per le stampe d'arte, fogli per lettere ma  anche magnifici oggetti da regalo, gadget. ecc. ricchi di prestigio, realizzati totalmente a mano e tutti personalizzabili.